Lotta la povertà: l’importanza di lavorare in rete

Si terrà a Milano, lunedì 20 febbraio, un convegno dedicato alla lotta alla povertà, promosso dal MoVi, che vedrà la partecipazione di Fabrizio Tagliabue, portavoce del Forum Terzo Settore Lombardia.

Lunedì 20 Febbraio alle ore 14.30 si terrà presso la Caritas Ambrosiana in via San Bernardino, 4, l'incontro "Innovazione e lavoro di rete nella lotta alle povertà in Lombardia" organizzato dal MoVi – Movimento di Volontariato italiano.

L'evento, che conclude un progetto finanziato dalla Regione Lombardia con i fondi della legge regionale 1 2008, metterà in luce come il feonomeno della povertà sia in continua crescita anche nella nostra regione.

"Di fronte ai continui tagli alle politiche sociali – si legge sulla locandina realizzata dal MoVI – queste problematiche vanno a pesare sempre più sulle organizzazioni del privato sociale, che si trovano a far fronte a una crescente domanda sia in termini quantitativi che di complessità: cambiano i volti della povertà e diminuiscono le possibilità di accesso ai servizi. Davanti alla mancanza di dati e informazioni, il rischio sempre più diffuso di interventi frammentati, le duplicazioni e i vuoti di intervento, è necessaria un'operazione di messa in rete e condivisione di esperienze."

Il programma prevede gli interventi di

Grazia Maria Dente – MoVi Federazione Regionale Lombardia
Il volontariato tra crisi economica e tagli alla spesa pubblica.

Luca Pesenti e Gisella Accolla – Ores – Osservatorio Regionale Esclusione Sociale,

Margherita Peroni – Regione Lombardia
Le politiche della Regione Lombardia nella lotta alla povertà e all'emarginazione

Maurizio Ambrosini dell'Università degli Studi di Milano,
Lotta alla povertà: soggetti, reti, strategie

Porteranno le loro testimonianze Don Virginio Colmegna della Casa della Carità, Don Roberto Davanzo della Caritas Ambrosiana, P. Roberto Ferrari dell'OFM, Lino Lacagnina per il CiesseVi, Fabrizio Tagliabue per il Forum regionale Terzo Settore, Giusi Zarbà dell'AVO Lombardia.

La partecipazione è libera e gratuita.
E' gradita l'iscrizione a movilombardia@tiscali.it